assicurazione-RCA--tacito-rinnovo-1280x720_1
RCA – Tacito rinnovo Si…Tacito rinnovo No…
07/18/2017
Contrassegno Ass_01
“Dematerializzazione” del Contrassegno: Cosa mostrare in caso di controllo?
11/13/2017
Show all

IVASS – assicurazioni abbinate dai concessionari auto –

polizze_auto_1920

IVASS interviene sulle assicurazioni abbinate dai concessionari auto ai finanziamenti per l’acquisto di veicoli offerti in promozione dalle case automobilistiche

Recentemente l’IVASS ha sensibilizzato i consumatori sul tema delle polizze assicurative abbinate ai finanziamenti per l’acquisto di veicoli offerti in promozione dalle case automobilistiche.

L’intervento, scaturito da segnalazione di una associazione a tutela dei diritti del consumatore e ripreso anche da parte della stampa nazionale (Repubblica in primis), rimarca diversi punti: rapporti tra le varie case automobilistiche, rapporti tra enti erogatori dei finanziamenti e imprese assicurative con possibili situazioni da “conflitto di interesse”, elevati costi delle polizze a causa delle commissioni in favore dei distributori (picchi del 77%), elevata frequenza di abbinamento delle polizze ai finanziamenti (picco massimo 75% nell’anno 2016) e indicatori di sinistralità assai contenuti (picco massimo inferiore al 4%). Lo ha reso noto lo stesso Istituto con un apposito Comunicato Stampa e contestualmente ha annunciato di voler intraprendere interventi nei confronti degli operatori per rimuovere tutte le criticità riscontrate (Cfr Comunicato Stampa del 11 agosto e Report specifico in materia di Agosto 2017).


 

 


L’indagine fornisce una serie di Consigli per il consumatore da seguire prima di accettare un’offerta commerciale per l’acquisto di un veicolo. Se si acquista a rate occorre fare attenzione a eventuali proposte di polizze assicurative a protezione del credito abbinate al finanziamento. Il Cliente ha sempre il diritto di rifiutare la sottoscrizione di polizze assicurative abbinate al prestito erogato e l’accettazione della proposta assicurativa è SOLO una facoltà, NON UN OBBLIGO. L’aternatica è stipulare polizza analoga con l’assicuratore di fiducia, che potrebbe offrire condizioni di assicurazione più convenienti sia nel premio sia nel livello di grado di protezione. E’ lo stesso report che sottolinea che in media il 20% delle richieste risarcitorie viene respinto (con punte del 38% nel 2016). Da questa analisi si evince che l’utente che ha sottoscritto un contratto abbinato a un finanziamento spesso rischia di non avere un contratto adeguato alle sue esigenze.


 

risarcimento-danni_1200

 


 

Il consumatore ha sempre il diritto di conoscere -prima della sottoscrizione del contratto- caratteristiche, costi, natura ed estensione delle coperture, massimali, eventuali franchigie, scoperti, ecc. Occorre verificare pertanto, nel fascicolo informativo che deve obbligatoriamente essere consegnato prima della sottoscrizione, che le condizioni siano adeguate alle esigenze del Cliente. Ma anche dopo aver sottoscritto la polizza, se si ritiene di non aver fatto la scelta giusta, si ha il diritto recedere dal contratto entro i termini sanciti dal contratto (generalmente 60 giorni).

L’intervento di IVASS in materia fa seguito, a distanza di circa due anni, a un vademecum pubblicato dallo stesso Istituto e relativo alle polizze RCA “gratuite” offerte dai concessionari in abbinamento alla vendita di veicoli, al fine di evitare disagi per il consumatore durante il contratto e alla soprattutto alla scadenza (applicazione di franchigie anche corpose sui danni, problemi nel ripristino a scadenza di contratto della classe di merito “ante acquisto” del veicolo e della polizza RCA gratuita collegata).

Se qualcosa continua a non essere chiaro, prima di stipulare il contratto assicurativo, meglio anche chiedere un parere al proprio consulente di fiducia: l’opinione di un professionista in ambito assicurativo potrebbe rivelarsi davvero molto utile.

 


Ulteriori informazioni sull’argomento trattato, potete trovarle direttamente sul sito dell’IVASS .
Di seguito vi forniamo i link diretti dei comunicati ufficiali, che potranno esservi utili :

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *